SHIRATAKI E KONNYAKU

Shirataki
Shirataki
Konnyaku
Konnyaku

Cos’è Shirataki? Cos’è Konnyaku?

Shirataki e Konnyaku sono i cibi giapponesi ottenuti dal tubero di ‘konjac‘. Non hanno sapore di per se, ma quando si cuociono con i condimenti assorbono bene i sapori ed è per questo che sono molto apprezzati nella cucina giapponese. Hanno una consistenza gelatinosa ma piuttosto dura, entrambi sono ricchi di fibre e composti principalmente da acqua quindi hanno pochissime calorie e sono conosciuti anche come cibi dietetici.

Shirataki: spaghetti di konjac


Gli shirataki hanno la forma di spaghetti, sono bianchi, trasparenti oppure scuri, si chiamano anche ‘Ito konnyaku‘ significa ‘konnyaku a filo’. Normalmente sono conservati in acqua, prevedono la cottura. Prima di utilizzarli vanno sciacquati bene, poi vanno bolliti per 3-4 minuti per eliminare l’odore.

Shirataki confezionati
Shirataki confezionati
Ito konnyaku (Spaghetti di konnyaku)
Ito konnyaku

Konnyaku: mattoncino gelatinoso

Il konnyaku invece solitamente ha la forma di un mattoncino di colore scuro e si utilizza tagliandolo col coltello oppure spezzettandolo con le mani. Sia gli shirataki che il konnyaku sono conservati in acqua, normalmente prevedono la cottura. Prima di utilizzarli vanno sciacquati bene, poi vanno bolliti per 3-4 minuti per eliminare l’odore.

Sashimi konnyaku

In Giappone esiste anche il konnyaku da mangiare ‘crudo’ si chiama  sashimi-konnyaku, cioè si mangia senza cottura come sashimi. Si trovano spesso i prodotti di colore verde perché sono aromatizzati con alga aonori.

Esempi di utilizzo

Sukiyaki con shirataki
Sukiyaki
Tazuna konnyaku(Konnyaku preparato a forma di redini)
Tazuna konnyaku(Konnyaku preparato a forma di redini)

 

Scroll to top