SHOYU – Salsa di soia

salsa di soia (shoyu)

Cos’è Shoyu?

Shoyu è il nome giapponese della salsa di soia che è un condimento fondamentale nella cucina giapponese, è la  salsa fermentata ottenuta da soia, grano, sale, muffe koji (koji-kin).
Si usa in Asia orientale e nel Sud-est asiatico, quindi ne esistono vari tipi come quella cinese, coreana, thailandese ecc. Naturalmente hanno sapori diversi perciò bisogna scegliere in base alla ricetta che si vuole preparare. Per la cucina giapponese, ci vorrebbe quella giapponese. Anche la salsa di soia giapponese però ha diverse varianti. Quello che si usa più comunemente si chiama ‘Koikuchi‘, ha un colore scuro, contiene circa 16% di sale, ed è multi-uso. C’è poi la ‘Usukuchi‘, che ha un colore chiaro, il profumo è più delicato ma contiene circa 18% di sale perciò è più salata di quella scura e viene utilizzata sopratutto per mantenere il sapore e il colore degli ingredienti. La ‘Tamari‘, invece è un tipo più denso, ma salato quanto ‘Koikuchi‘, ed è composta quasi esclusivamente da soia.

salsa di soia
Shoyu da tavola

Dove si compra la salsa di soia?

La salsa di soia ormai si trova facilmente nei supermercati, esiste anche nella versione con poco sale (-50% rispetto a quella normale) ed è utile a chi ha l’abitudine di metterla in tavola come condimento, ma deve ridurre il consumo il sale. Per cucinare è comunque meglio utilizzare quella “normale”.

salsa di soia
Shoyu con bottiglia da litro

salsa di soia
Shoyu in eco pack

Esempi di utilizzo

In cucina giapponese, la salsa di soia viene utilizzata veramente per tante cose, sia per salati che dolci, crudo e cotto. Di seguito si trovano alcuni esempi.

Nighiri zushi
Sushi con shoyu
nimono di taro
NImono di satoimo (tubero di taro)
mitarashi dango
Dango alla salsa mitarashi
Tsukudani di alghe kombu
Tsukudani di alghe kombu
shoyu ramen
Shoyu ramen
Altri condimenti
Scroll to top